Napoli canta, suona e declama


napolicantasuonaedeclamaseppiaLo spettacolo nasce un po’ per caso, dal desiderio mio e di Franco di unire la musica classica Napoletana con le poesie ed i monologhi più rappresentativi di Eduardo e di Totò.
L’incontro col basso-baritono Ugo Cingano e la sua “Ensemble sull’ali d’orate” è stata l’occasione di realizzarlo.
In qualche occasione la spettacolo viene impreziosito dalla partecipazione di Rossana Rinaldi anche lei di origini Salernitane, anche lei accesa dalla passione per la musica classica Napoletana.
Lo spettacolo, emozionante e commovente, ci regala il quadro di una Napoli lontana che probabilmente oggi non esiste più. Le canzoni evocative, dichiarative, potenti e malinconiche allo stesso tempo,come ”Voce ‘e notte”, “Io te vurria vasa”, “Anema e core”, “Core ‘ngrato”, “Dicitencello vuie”, “Tu ca’ nun chiagne” , “Nuttata e sentimento”, sono solo alcune delle perle che verrano eseguite dai Maestri componenti del gruppo Ensenble. Le canzoni sono introdotte dalle poesie divertenti e dolci di Totò, come ad esempio “zoccole tammore e femmene”, “‘a livella”, “Che me manca!”, ”a passione mia eran’e rrose”, “’ ccorna” e dai magistrali monologhi di Eduardo: “Filumena Marturano”, “De Pretore Vincenzo”, “Bonaria ”, ”Il monologo del caffé”.Assolutamente da non perdere!