La cantata delle opere pari


operepariContinua la felice collaborazione con il Circolo Ufficiali dell’Esercito di Castelvecchio. Quest’ anno presenteremo una rassegna , ovviamente tutta incentrata sul Teatro di Eduardo, in particolare alle prime opere, quelle scritte prima della guerra ed appartenenti appunto alla raccolta delle opere ” la cantata dei giorni pari”. L’ opera che apre è “Ditegli sempre di sì”,scritta nel ’27 mentre nel ’31 inizia il parto trigemino di “Natale in casa Cupiello”. “Non ti pago” è del 1940 e insieme ad Armando Curcio (l’editore) nel ’42, scrive “La fortuna con la F maiuscola”.
In queste prime opere ripercorriamo l’evoluzione del teatro di Eduardo, che da una chiara impronta scarpettiana, giunge a composizioni più mature, sicuramente dettate dalla lezione di Pirandello, ma senza dimenticare quella genetica della grande “Commedia Dell’Arte”.

Cosa ne pensi?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.